Energia naturale per il tuo risparmio

Tutela del clima e risparmio energetico costituiscono aspetti sempre più importanti nella politica di gestione delle energie. Tuttavia, ciò che conta di più per il consumatore finale sono i costi.
Per fare chiarezza pubblichiamo i dati relativi all'ultimo confronto dei prezzi dei combustibili per riscaldamento.

Combustibile Prezzo unitario Valore energetico Prezzo per kWh Confronto %
Gasolio 1,340 €/l 10 kWh 0,134 € 100%
Gas liquido (in cisterna) 2,47 €/kg 12,8 kWh 0,193 € 144%
Gas metano 0,912 €/m³ 9,8 kWh 0,093 € 69%
Pellets 0,2768 €/kg 4,8 kWh 0,058 € 43%
Minuzzoli di legno 0,148 €/kg 5,5 kWh 0,027 € 20%
Legna spezzata (mista) 0,151 €/kg 4,3 kWh 0,035 € 26%
Teleriscaldamento (incl. eventuale tassa fissa annuale) 0,097 €/kWh 1 kWh 0,097 € 72%

(Situazione al 31 marzo 2013 fonte www.centroconsumatori.it)

I prezzi di cui sopra sono stati determinati assumendo come riferimento il consumo medio annuo (15.000 kWh, pari a ca. 1500 litri di gasolio) di una famiglia (edificio della categoria termica classe C). Tali dati possono variare sensibilmente, qualora i consumi effettivi siano molto superiori o inferiori rispetto alle nostre ipotesi.

Per comparare tra loro i diversi combustibili si è provveduto a dividere i rispettivi prezzi unitari (ad es. 1,34€/l per il gasolio) per la resa energetica (ad es. 1 litro di gasolio = 10 kWh). In questo modo si è ottenuto il costo per kilowattora (kWh) di ciascun combustibile.

Accanto ai prezzi indicati, altri fattori determinanti per risparmiare sulla bolletta energetica sono il prezzo di acquisto e il rendimento dell'impianto di riscaldamento, nonché le abitudini di consumo degli abitanti di una casa. Per maggiori dettagli si vedano anche l'opuscolo "Impianti di riscaldamento a confronto" (Termometro dei costi del calore) e i materiali informativi elaborati dal CTCU in tema di risparmio energetico e riscaldamento.